Il coraggio di liberare il futuro

Sabato 19 luglio alla Casa dello Studente si è tenuto un incontro di presentazione della Route Nazionale Agesci 2014 a cura del Clan Acquapendente – Aviano 1.

La Route, è la “strada” che 30.000 ragazzi dai 16 ai 21 anni percorreranno a piedi, zaino in spalla. Dal 1 al 6 agosto si svolgeranno 456 campi mobili in tutte le regioni italiane e dal 7 al 10 agosto tutti insieme si incontreranno nel Parco regionale di San Rossore (Pisa).
Il tema di questo grande evento nazionale è il coraggio. Un argomento che è stato approfondito dai partecipanti attraverso 5 filoni: il coraggio di essere cittadini, il coraggio di essere chiesa, il coraggio di amare, il coraggio di liberare il futuro e il coraggio di farsi ultimi.
Proprio quest’ultimo tema è stato approfondito dal Clan Acquapendente. Per arrivare preparato all’evento storico ha intrapreso un percorso di crescita durato quasi un anno accompagnati dagli ospiti di Casa Padiel.
Il risultato della riflessione è contenuto in questo video:

Nel corso dell’incontro di sabato sono stati toccati anche gli altri filoni. Don Franco ha spiegato il significato di essere Chiesa, il sindaco Stefano Del Cont Bernard ha espresso l’importanza e il coraggio di essere cittadini facendo dono al Clan della Costituzione Italiana e raccontando il coraggio dei padri fondatori di stilare una carta così importante per la democrazia italiana. C’è stata poi la testimonianza della famiglia Capone, che ha dimostrato il coraggio di amare raccontando la loro esperienza nell’accogliere in affido Matt.
Nel momento conclusivo tutti i presenti sono stati coinvolti nell’esprimere un desiderio per il futuro, fermarlo su un foglio di carta e consegnarlo al gruppo in partenza. Tutti i sogni per un futuro migliore saranno raccolti in tutta Italia ed andranno a completare la Carta del Coraggio che gli scout stanno stilando e che rappresenta la forza con cui i ragazzi vogliono farsi carico del presente e il coraggio con cui costruiranno il futuro, per far diventare i sogni realtà.

La Consulta Giovani di Aviano ha voluto partecipare a questo incontro proprio per portare i propri sogni per il futuro e farli arrivare assieme a quelli raccolti in tutta Italia alle autorità civili e religiose europee, nazionali e locali. Ecco i nostri sogni: una scuola migliore che prepari alla vita, una suddivisione del lavoro più equa che consenta a tutti di avere una qualità della vita dignitosa e accettabile, un mondo meno indifferente e più empatico.

Buon viaggio al Clan Acquapendente Aviano 1!

panoramica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>