La prima assemblea pubblica della Consulta Giovani Aviano

Sabato 8 novembre c’è stata la prima assemblea pubblica ufficiale della Consulta Giovani di Aviano dopo l’elezione del Consiglio Direttivo. Un evento, questo, preparato da molto e atteso con grande aspettativa ed entusiasmo come prima vera occasione di presentarsi alla cittadinanza.

Nonostante la pioggia battente, alle 15.15 dopo il canonico quarto d’ora accademico, la seduta ha avuto inizio: nell’auditorium della Casa dello Studente era presente un nutrito gruppo di giovani avianesi, rappresentanti del Comune ma anche delle sue frazioni come Giais, Marsure, San Martino di Campagna, Castello e Villotta.

Fin dall’inizio l’atmosfera che si respirava è stata intima ed informale, come ci si aspetta da un ritrovo fra ragazzi che condividono speranze e voglia di fare Politica, nella sua accezione più pura e sana.

E’ un cammino aspro, irto di ostacoli, ma che sale verso libere altezze”, ha detto il Presidente della Consulta Giulio Sartori nell’introduzione, citando il discorso di insediamento di Saragat del 1946. L’evento storico che ha ispirato la locandina dell’Assemblea è stato anche oggetto del quiz #cosèstafoto, proposto su Facebook dal gruppo in questi giorni.

Una voce importante dell’incontro è stata la discussione e l’approvazione dello Statuto e del Regolamento della CGA. Il primo -che espone i principi fondanti- è stato esposto nei suoi contenuti principali e ha trovato pieno appoggio da parte dei presenti; il Regolamento invece -che mette nero su bianco il campo d’azione della Consulta come organo consultivo- ha portato con sé tutto l’insieme di questioni “calde” nate dal percorso di approvazione da parte della Pubblica Amministrazione.

I ragazzi dell’Assemblea hanno avanzato alcune proposte, una fra tutte quella che suggerisce la modifica dello Statuto Comunale per rendere il ruolo del Consiglio Direttivo più efficace.Tuttavia molte perplessità sono nate nel momento in cui si è appreso che l’ultima voce spetterà alla Giunta e infine al Consiglio Comunale, che potrebbe non approvare i documenti qualora non accettasse tutte le condizioni.

Entrambi i documenti sono stati quindi approvati dai partecipanti all’unanimità, ma nel caso di modifiche sostanziali si è deciso che queste debbano ripassare al vaglio della Consulta Giovani e ripubblicate per garantire la totale trasparenza.

Abbiamo con piacere preso atto del fervore che ha animato questa discussione e l’abbiamo interpretato come sinonimo di interesse da parte dei presenti.

In un secondo momento sono stati presentati ufficialmente i progetti su cui sta lavorando e la delicata questione della Casa dello Studente, di cui sono stati esposti alcuni risultati del sondaggio e si è parlato della gestione degli spazi per giovani ad Aviano. Di questo parleremo più nello specifico in un articolo dedicato.

Dopo una lunga e animata discussione su questo tema, si è parlato in conclusione del progetto ForMovie, che ha sfiorato i finanziamenti della Regione e che ha portato all’iniziativa che la Consulta ha comunque in programma il 22 novembre per celebrare Movember.

A nostro avviso la riunione è stata un primo importante successo, auspichiamo che in futuro il numero dei partecipanti possa incrementare ulteriormente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>